Editoriali

Vox populi: ricominciare da chi?

img_20190602_2030262236755136250698409.jpg
Comments (4)
  1. Catanese nato scrive:

    dobbiamo cercare di prendere allenatori e giocatori che vogliono indossare la maglia e allenare il catania con passione. io in attacco prenderei litteri che con di piazza non ci starebbe male in attacco. Come allenatore uno alla de zerbi.

  2. Catanese nato scrive:

    E poi un’altra cosa…penso che uno come di grazia avrebbe fatto comodo a questo catania

  3. Renato scrive:

    Io o ancora fiducia in questa dirigenza… Teniamo solo chi vuole rimanere veramente..e sacrificarsi per questa maglia.. Sii litteri lo prenderei…. Melior de cinere. Surgo.

  4. Cristiano Ferlazzo scrive:

    In primis: Via coloro i quali non si sono battuti per nulla, quelli che hanno tirato via il piedino prima di un contrasto, quelli che, come ha detto il giornale di città il giorno dopo la follia di Trapani, non hanno seguito le direttive degli ultimi due allenatori, non rispettando le gerarchie. Questi, non devono più avere a che fare nè con la società, nè con la gente, che a prezzi di enormi sacrifici, ha speso cifre non indifferenti per seguire la squadra sia in trasferta che in casa. Basta con le scene madri visibili in tv, mi riferisco ai cambi decisi dall’allenatore( chiunque esso sia), e quindi no ai calci alle bottiglie lungo la panchina, niente parolacce, silenzio e basta.Le decisioni del superiore( leggasi allenatore), vanno seguite ed eseguite. E…basta con gli allenatori che non si fanno rispettare. Stroncare sul nascere qualunque tipo di “clan” all’interno dello spogliatoio.La sola ed unica voce che ha il diritto di parlare, si chiama ALLENATORE. Per il resto, mi auguro possa arrivare un allenatore di polso e giocatori seri, concreti, senza barbe (…),che diano il cuore e l’anima, e soprattutto piedi e gambe.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Palermo N.1/2016 del 17/01/2015 Direttore Responsabile: Daniele Di Frangia