Notizie in evidenza

Pulvirenti prende posizione, si attendono sviluppi

Comments (9)
  1. Funcool scrive:

    Sannino per il tuo bene, manda tutti a quel paese in conferenza stampa e vattene, non meriti di calare a picco con questa dirigenza che anche in un videogioco riuscirebbe a fare pena! Mister sei e sei stato un grande uomo accettando questo incarico e anche con le tue dichiarazioni sempre dalla parte di noi tifosi, purtroppo sei un professionista serio in mezzo ad un pugno di incompetenti e quindi purtroppo è più facile allontanare te piuttosto che a dimettersi siano tutti loro.

  2. iasone scrive:

    Io non ci sto capendo più niente!!!!!!

  3. Cinesinho scrive:

    Come rimpiango Lo Monaco e Gasparin! Un Catania dove si “lavavano i panni in famiglia” e l’allenatore veniva sostenuto pubblicamente contro tutto e tutti. Nel Catania di Cosentino-Pulvirenti (ordine non casuale…) l’allenatore è il fazzoletto dove soffiarti il naso e buttare quando non serve. Sannino non sarà esente da colpe (qualche sostituzione infelice ed un atteggiamento in certe partite troppo remissivo per una squadra che da il meglio di sé quando attacca mentre quando difende è un muro di burro…) ma è l’unico che in un contesto assurdo di infortunati e sfiduciati ha dato una scossa a questa squadra, provando altresì a recuperare psicologicamente giocatori come Leto e Monzon. Bacchettarlo così duramente sulla stampa, farne il capro espiatorio dei mali del Catania con argomentazioni che vanno ormai contro la logica e l’evidenza mi lascia completamente basito. Sannino vorrebbe che ad esprimersi sugli infortuni ci fosse qualcuno dello staff medico, PUlvirenti ribatte che l’allenatore ne è responsabile. Chi ha ragione? Alla logica l’ardua sentenza! Ventrone magari non disporrà di buoni santi in paradiso, ma in terra mi sembra abbia indubbi sostegni. Se dovessero esonerare Sannino, con lo stillicidio di infortuni muscolari e la conferma di un preparatore considerato di questi responsabile, i ‘nostri’ calciatori con quale forza e quale ‘spirito’ potranno dare il massimo e sputare sangue per 100 minuti così come gli si chiede? Su youtube si trova ancora la conferenza stampa delle dimissioni di Lo Monaco. Ascoltarla oggi a distanza di due anni e passa fa venire i brividi…

  4. army46 scrive:

    Dai la colpa a sannino,che quel poverino la formazione titolare nemmeno una volta la potuta utilizzare. Ma finiamola.cosi ad oggi nn possiamo risalire mai mai.avete distrutto una bella realtà.

  5. ezio scrive:

    Presidente se taceva come ha fatto sino ad’oggi faceva piu figura mi creda, attaccate un signor allenatore per difendere l’indifendibile. Si tenga ventrone e a tifare allo stadio ci vada lei, visto che noi tifosi contiamo solo per pagare il biglietto o fare le trasferte, ci state togliendo l’entusiasmo, bravi e complimenti, mai più allo stadio. Grazie

  6. Elio scrive:

    sono i calciatori che non vanno…I CALCIATORIIIIII…che c’entra Sannino…voi avete scelto sti bidoni per la famigerata “risalita”, l’unica squadra al mondo senza un DS…inspiegabile…siete peggio di zamparini

  7. alex scrive:

    Richiami de canio…per la lega pro

  8. Salvo scrive:

    Sono tutte balle quelle che dice il presidente , la verità è che è stata allestita una squadra scadente , tranne qualche elemento non sono giocatori adatti per la serie B e queste non sono supposizioni ma fatti perchè la classifica parla chiaro.

  9. vero allenatore scrive:

    Ancora a difendere Sannino, la dirigenza nè ha combinato di tutti i colori ma Sannino non è l’uomo giusto per cercare di risalire atteggiamento sparagnino messaggi devastanti alla squadra del tipo facciamo 0 a 0 a terni dopo il 2 a 2 raggiun
    to col bologna invece di spronare a continuare e cercare di vincere la partita ha detto ora non perdiamola (messaggio devastante,non fà salire i terzini tiene la difesa lunga come si faceva 50 anni fà meditate gente meditate):

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Palermo N.1/2016 del 17/01/2015 Direttore Responsabile: Daniele Di Frangia