Interviste

Pulvirenti: “Domani porte aperte a Torre. Tifosi, stateci vicini”

Comments (12)
  1. CuManciaFaMuddichi scrive:

    forse un pò di munnizza dalle orecchie l’ha pulita ed ha ascoltato mister e tifosi..speriamo sia l’inizio del ritorno sulla retta via..ora prendi un DS con le pal.e

  2. Mikyyy46 scrive:

    Presidente ️t assicuro ke noi veri tifosi del Catania staremo vicini alla squadra e alla società come abbiamo fatto sempre ora più ke mai fozza catania

  3. daniele87r scrive:

    Siamo ufficialmente ultimi con il Crotone.L’Entella ieri a vinto in trasferta ed ha una partita in meno!
    Contro il Vicenza e l’Entella ci vogliono i 6 punti,da li potrebbe cambiare il nostro campionato!
    Pulvirenti sta cominciando a capire qualcosa,già aprire le porte di torre del Grifo e’ un passo avanti,ha ascoltato Sannino, questo e’ molto importante! Dovremo chiedere di parlare con i giocatori e farci spiegare i motivi di queste prestazioni al di sotto delle aspettative.Non sono un gruppo!

    E Cosentino,che non e’ una persona stupida,se e’ umile,prenda una persona importante come DS che lo possa aiutare,solo così ci riprenderemo.

  4. mirkus scrive:

    PRESIDENTE…. butta fuori la RISORSA…..
    Basta con le parole….
    Se lo spettacolo fa schifo il pubblico non applaude….
    SOLO LA MAGLIA SOLO QUELLA…..

  5. Giuseppe Etna Sud scrive:

    Della disponibilità finalmente dimostrata dal presidente non condivido solo queste parole: “Tutti siamo delusi, capisco i tifosi, anche io sono arrabbiato ed è deluso anche Pablo Cosentino” se quest’ultimo è deluso faccia un passo indietro e si dimetta da subito (il che sarebbe il massimo) o almeno accetti un Direttore Sportivo che possa avere una certa libertà di scelta in assonanza con l’allenatore di turno. Quest’ultimo, infatti, è deputato a scegliere le caratteristiche dei giocatori secondo il modulo che ritiene più utile per la squadra e questo anche con buona pace dell’ex Lo Monaco che la pensava in maniera diametralmente opposta. Ma almeno lui era ed è competente non lo è Pablo Cosentino, buono solo a far soldi sul mercato dei giocatori, ma di dirigere la baracca non ne ha neanche la più pallida idea e questo lo si nota nei risultati sul campo.

  6. FunCool scrive:

    Domani a che ora?? perchè sul sito del catania non c’è nulla al riguardo

  7. maverich83 scrive:

    Solo indifferenza.Nessuno a torre del grifo.La città si sente tradita e presa in giro.Ora basta con le chiacchiere,vogliamo di corsa i risultati,incominciando dalle due partite in casa da vincere a qualsiasi costo.Non saranno ammesse scuse.Sono troppo importanti.Sennò è davvero la fine.

  8. maverich83 scrive:

    Ancora questi signori con le loro parole ci stanno continuando a prendere in giro.Continuate pure:-)Dicono che sono delusi pure loro…Mahhh.Ma se sono stati loro a rovinare tutto.

  9. Giorgio scrive:

    Miky “noi veri tifosi del catania” se da serie A…sabato i veri tifosi nn entreranno vedrete

  10. iasone scrive:

    ah ma quindi i veri tifosi non entrano allo stadio (oppure vengono costretti da qualcuno a non entrare)?????io nella buona e nella cattiva sorte vad a tifare per i miei colori a prescindere dalla categoria e se è il caso contesto civilmente chi di dovere!!basta con queste uscite da incivili, con tutte queste cose che col calcio c’entrano poco e nulla!!!!!i veri tifosi soffrono per questa situazione e contestare sin dall’inizio la squadra o non entrare allo stadio è solo un modo per peggiorare le cose!!certo non pretendo che tutti lo capiscono dato che siamo circondati da capre appresso a qualche cane pastore

    1. FunCool scrive:

      ooooooo bravo!!!! finalmente qualcuno normale che scrive!!!! ben detto, Maverich ma tu in estate non dicevi che non ti abbonavi e non andavi allo stadio??? e allora che vuoi ora? sabato fanno anche un anticipo di A alle 15 quindi puoi stare tranquillo nel tuo divano a tifare per le squadre di A come tutti quelli che venivano allo stadio solo per vedre le “big” ..su su andate un poco a funcool..
      Giorgio i veri tifosi del catania sono sempre stati da serie A anche quando andavano a Gravina nel 1993-1994 campionato di Eccellenza..per tutti gli altri pseudotifosi saliti sul carro 8 anni fa non abbiamo bisogno di voi

  11. Incompetente scrive:

    Si aprono le porte di Torre del Grifo ai tifosi, ma se la risorsa del Catania resta al suo posto nulla e’ cambiato. Il legame fra risorsa e societa’ e’ molto forte ed e’ difficile spezzarlo nonostante la retrocessione e l’ultimo posto in classifica nella serie cadetta. Come lo scorso anno si da tempo al tempo, nella speranza che qualcosa vada per il verso giusto. Si cerca di scaricare tutto alla sfortuna, agli infortuni ,agli allenatori,e ai diecimila e passa tifosi che hanno creduto alle promesse della societa’,ma rei di non sostenere la squadra nei momenti difficili.
    La societa’ ha commesso degli errori.? I risultati sportivi dicono di si. Poi i responsabili possono dire quello che vogliono.Una squadra senza anima dove eccetto sei giocatori e qualche primavera che si impegnano ,il resto non aspetta altro che gennaio ,nell’attesa di nuovi lidi o si sente molto protetto…non so da chi. L’attuale esperiente allenatore lavora con le poche e inadeguate risorse che ha a sua disposizione …quando potra’ durare… Si puo’ uscire dal tetro tunnel? Si e’ possibile, se non si spezzerera’ ,anche in modo latente,quel forte legame,solo con un miracolo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Palermo N.1/2016 del 17/01/2015 Direttore Responsabile: Daniele Di Frangia