Catania, riecco il mal di trasferta