Ali Adnan: alla Roma preferisce il suo paese e…la guerra