Interviste

Martinho: “Troppi punti persi. Adesso basta, invertiamo rotta”

Comments (3)
  1. maverich83 scrive:

    Vedremo.Facili parrari ca ucca.Siete solo delle schiappe e basta.

  2. daniele87r scrive:

    Io non posso andare a TdG,ma faccio una proposta a tutti quelli che amano il Catania,sostenete la squadra ma gridate un coro contro Cosentino! “Cosentino vattene”.
    Chiedete di incontrarlo per dare ai tifosi spiegazione della campagna acquisti sbagliata e sul perchè delle cessioni di giocatori che volevano veramente restare in B come Lodi,Izco e Bergessio e gente come Castro e Leto sono rimasti!

  3. Incompetente scrive:

    Martinho, Rosina e Calaio’ hanno dimostrato di essere seri professionisti. Qualche volta possono sbagliare, ma fino adesso non si sono mai tirati indietro,anzi, per carenza di organico, giocano in ruoli dove non possono esprimere le loro notevoli potenzialita’. I giocatori di peso di centrocampo sono contati e infortunati. I sostituti mancano di esperienza e qualcuno e’ infortunato.
    I centrali di peso di difesa sono infortunati sono infortunati o si fanno espellere. I due laterali difensivi o sono infortunati o giocano in modo superficiale o ,quando sono in giornata di vena,svolgono stentatamente il compito a loro assegnato. I due attaccanti argentini uno e’ stato operato, l’altro non ha mai dimostrato il valore decantato dal suo procuratore,anzi …I portieri non hanno dato ancora sicurezza ad un reparto difensivo peraltro sempre improvvisato. Senza filtro di centro campo, un centrocampista che imposta il gioco,e una difesa rabberciata, si puo’ vincere? Dobbiamo porre le nostre speranze nell’ esplosione di qualche ragazzo della Primavera o di giovani sconosciuti acqistati in estate. Di fatto, causa organico molto carente, l’ allenatore ha dovuto adattare alcuni giocatori affidabili in ruoli non propri,inserire in squadra giovani con poca esperienza e sperimentare settimana dopo settimana schemi di gioco adatti alla circostanza.
    Sono sicuro che Martinho,Rosina e Calaio’ giocheranno una partita degna del loro valore. Gli altri saranno alla loro altezza? Si ripete il film visto lo scorso anno in un cinema di seconda visione. La colpa e’ della squadra o di quelli che la hanno costruita?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Testata giornalistica sportiva iscritta nel registro giornali e periodici del tribunale di Palermo N.1/2016 del 17/01/2015 Direttore Responsabile: Daniele Di Frangia